Il contesto

Il CCNL Metalmeccanici – all’art. 7, Sezione Quarta, Titolo VI – prevede il Diritto Soggettivo alla Formazione, ovvero l’erogazione di almeno 24 ore di formazione per ciascun dipendente nell’arco di ogni vigenza contrattuale.

Con il rinnovo del CCNL per l’industria metalmeccanica a febbraio 2021 è stato riconfermato il diritto soggettivo alla formazione continua. La norma attribuisce all’azienda il compito di individuare e programmare per i lavoratori in forza, percorsi formativi della durata di almeno 24 ore procapite in coincidenza con l’orario contrattuale di lavoro nell’arco di ciascun ciclo triennale.

Per il triennio in corso (1° gennaio 2020 – 31 dicembre 2022) le aziende hanno tempo per programmare le attività formative per i dipendenti in forza e svolgere i percorsi formativi entro il 31 dicembre 2022.

Nel pianificare le attività formative possono essere adottate una o più modalità di erogazione tra quelle espressamente indicate:
formazione d’aula (attraverso corsi interni o esterni all’azienda); autoapprendimento con FAD, e-learning; partecipazione a
convegni-seminari; workshop interni o esterni all’azienda; coaching; action learning; affiancamento; training on the job.

Al fine di facilitare l’adempimento dell’obbligo, Niuko propone alle aziende metalmeccaniche associate a Confindustria Vicenza e non, una serie di percorsi formativi strutturati e funzionali allo sviluppo di competenze trasversali, informatiche, linguistiche e tecniche.

L’offerta è stata strutturata per offrire una vasta gamma di temi e modalità formative per soddisfare le esigenze organizzative di una vasta platea di aziende.

Da obbligo a opportunità

La sostanziale innovazione proposta dal CCNL metalmeccanico sta nel definire per la prima volta il diritto soggettivo alla formazione continua convenendo sull’importanza della stessa quale strumento fondamentale:

  • per la valorizzazione delle persone
  • per l’incremento della competitività dell’impresa

Attorno al tema della formazione il CCNL propone quindi un ambito di collaborazione impresa/lavoratori per il reciproco interesse.

La formazione è intesa quindi come strumento fondamentale per garantire contemporaneamente la competitività del lavoratore nel mercato del lavoro, (logica Long Life Learning) e la competitività aziendale in un momento storico di profondi cambiamenti.

In questo contesto la formazione è considerata anche come base di condivisione tra l’azienda e le parti sociali.

I percorsi Niuko monoaziendali per le aziende metalmeccaniche

c Espandi Tutto C Riduci Tutto

Un percorso volto alla sensibilizzazione su argomenti legati alla salute psico-fisica di tutti i lavoratori.

Lavoratori sani in aziende sane.

Un catalogo ricco di contenuti:

  • Stili di vita:
    • Pausa pranzo: come mangiare in modo sano per lavorare con più concentrazione
    • Alcol e fumo: tra abitudine culturale e ricerca del benessere
    • Promuovere attività fisica e movimento durante il lavoro per ridurre i rischi legati alle posture scorrette
  • Benessere psicologico:
    • Conoscere lo stress per gestirlo, a livello personale e relazionale
    • Mindfulness: concentrazione e serenità per migliorare le proprie perfomances lavorative e gestire le relazioni professionali
    • Benessere digitale: creare e mantenere una relazione sana con la tecnologia a livello professionale e personale

Un percorso formativo per aggiornare e sviluppare le competenze base degli operatori di produzione.

In un contesto in continua e veloce evoluzione tecnologica la differenza continua a farle la componente umana.

Un processo di digitalizzazione della produzione deve essere fondata su solide basi.

In produzione, nonostante la progressiva automazione dei processi produttivi sono richieste sempre più figure specializzate e con competenze eterogenee.

Sviluppare queste competenze garantisce la competitività non solo del lavoratore ma dell’azienda tutta. 

  • Lettura del disegno tecnico/meccanico
  • Pensiero snello e lotta agli sprechi – Lean thinking e 5s
  • Tecniche SMED per l’attrezzaggio delle macchine di produzione
  • Problem solving in manutenzione
  • Logistica interna
  • Industry 4.0 e digitalizzazione
  • Sistema qualità & produzione: perché sono importanti le procedure

Come la produzione anche l’ambito impiegatizio è interessato da un profondo cambiamento e di conseguenza anche le competenze dei white collars devono essere stimolate ad adeguarsi alle nuove esigenze.

Dalla progressiva digitalizzazione e automazione fino ai nuovi modelli di lavoro imposti dalla pandemia.

  • Excel per elaborazione dati in azienda
  • Microsoft office automation: sfrutta le potenzialità dei tuoi strumenti
  • Presentazione efficaci: power point e public speaking
  • Digital mindset: sfruttare il digitale come leva per supportare il business
  • Pensiero snello e lotta agli sprechi: la lean applicata all’ufficio.
  • Lavoro e collaborazione a distanza: le competenze per lo smart working
  • Autocad e solidworks per uffici tecnici

In tutte le organizzazioni il ruolo del capo intermedio, del responsabile di funzione/ufficio/reparto o middle manager, come lo si vuole chiamare, è fondamentale per rendere la struttura flessibile e reattiva.

Queste persone devono infatti fare da collanti tra la direzione aziendale e il personale operativo. 

Per svolgere con efficacia questo ruolo sono certamente indispensabili solide competenze tecniche ma sono altrettanto indispensabili le competenze trasversali.

Il capo intermedio infatti deve assicurare il raggiungimento di specifici obiettivi di business ma è anche responsabile del coinvolgimento, della condivisione e diffusione della visione aziendale tra i suoi collaboratori.

  • Le carte di una squadra vincente
  • Gestione dei ruoli
  • Delega efficace e sviluppo professionale dei collaboratori
  • Organizzazione del lavoro nei nuovi scenari
  • Comunicazione e feedback
  • Il manager coach
  • Decision making
  • Problem solving

Con il percorso formativo digitale organizzato in partnership con Skilla, ogni azienda potrà formare certificare tutte le sue persone sulle 5 famiglie di competenze digitali, secondo gli standard previsti dalla Commissione Europea.

Il percorso formativo sulle competenze digitali di base è arricchito e integrato con percorsi sulle soft skill strettamente legati alle competenze digitali.

INFORMAZIONE

  • Navigare, cercare e filtrare le informazioni
  • Valutare informazioni
  • Archiviare e recuperare informazioni

COMUNICAZIONE

  • Interagire con le tecnologie
  • Condividere le informazioni ed i contenuti
  • Collaborare attraverso canali digitali
  • Netiquette
  • Gestire l’identità digitale

CREAZIONE CONTENUTI

  • Sviluppare contenuti digitali
  • Integrare e rielaborare
  • Diritto d’autore e licenze
  • Programmazione

SICUREZZA

  • Proteggere dispositivi
  • Proteggere i dati personali
  • Tutelare la salute
  • Proteggere l’ambiente

PROBLEM SOLVING

  • Risolvere i problemi tecnici
  • Identificare i bisogni e le risposte tecnologiche
  • Utilizzare la tecnologia in modo creativo
  • Identificare gap nelle competenze digitali

Per informazioni sulle proposte aziendali:

Andrea Bigarella
m. +39 3402475134
e-mail: andrea.bigarella@niuko.it
t: +39 0444 1757710

La proposta interaziendale

Quattro gli ambiti di contenuto dei percorsi interaziendali Niuko per le aziende metalmeccaniche: teamworking, time management per individui e per team, le competenze soft del middle manager, gestire il lavoro e i collaboratori secondo l’approccio Lean.

I corsi interaziendali in partenza:

Niuko propone inoltre un servizio di orientamento gratuito dedicato alla scelta delle altre proposte a catalogo per modulare la durata in riferimento all’obbligo individuale.

Per usufruire del servizio di orientamento contatta:

Fabio Pierobon
e-mail: fabio.pierobon@niuko.it
t. +39 0444 1757700

Richiesta informazioni