Codice progetto: IS/2022/02 – CIG 91167682F4 

Perché un progetto di indagine sull’apprendimento tra generazioni?

Il contesto industriale vicentino si confronta con la presenza di una demografia organizzativa sempre più eterogenea: sono al lavoro 4 generazioni, collocate tra i baby boomers e la generazione Z, che include i nati dopo il 1996.  Questa situazione crea da un lato una grande “varietà” di idee e approcci che contribuiscono all’innovatività dell’impresa, ma pone dall’altro un tema di coerenza organizzativa e di “continuità cognitiva”che influenza la competitività dell’azienda nel tempo, anche a fronte di “fisiologiche” o “grandi” dimissioni. 

La gestione di questa “interculturalità” può avere effetti virtuosi mettendo a punto strategie e modelli organizzativi in grado di: 

  • Realizzare processi di apprendimento tra generazioni diverse, non solo per non perdere la conoscenza “implicita” delle popolazioni in fase di pensionamento, ma anche per consentire lo scambio bidirezionale tra junior e senior, come accade nei processi di digitalizzazione (ad esempio attraverso il reverse mentoring)
  • garantire un equilibrio tra la capacità di motivare e ingaggiare la forza lavoro più senior e la capacità di mantenere attivo il mercato delle assunzioni e i processi di sviluppo dei target più giovani, adattando l’employee experience in questa direzione. 

 

Gli obiettivi del progetto: dalle esperienze aziendali alle linee guida per il management

L’iniziativa è stata finanziata nell’ambito delle Iniziative Strategiche di Fondirigenti e presentata da Confindustria Vicenza e Federmanager Vicenza.   

Il progetto si prefigge di costruire una mappa operativa con stimoli concreti per Dirigenti e leader che consenta di promuovere e abilitare processi di trasferimento intergenerazionale di competenze all’interno delle imprese. 

Si svolgerà una ricognizione nelle aziende per identificare esperienze concrete (non necessariamente formalizzate) e di pratiche “virtuose” di apprendimento intergenerazionale

La ricerca si svilupperà su due dimensioni complementari:  

  • la dimensione metodologica e relazionale dei processi di apprendimento intergenerazionale:  quali sono gli elementi che ne alimentano l’efficacia, in termini di metodologie “didattiche”, tecnologie e accorgimenti relazionali? 
  • la dimensione organizzativa relativa alle politiche di gestione delle risorse umane:   quali sono i fattori organizzativi in grado di facilitare questi processi di apprendimento?  Esamineremo variabili quali la complessità gerarchica, il grado di formalizzazione dei processi dell’impresa, la cultura d’impresa e la presenza di Corporate academy. 

 

Che cosa faremo e come vi coinvolgeremo

Stiamo svolgendo un’analisi esplorativa sull’apprendimento e la formazione in azienda attraverso la survey online (tempo di compilazione: 6 minuti)

Svolgeremo alcune interviste semi-strutturate con manager dell’area HR e di linea.

Vi inviteremo ad un focus group nel quale le aziende confronteranno idee, esperienze concrete, soluzioni interessanti sul tema dell’apprendimento

 

Che cosa vi restituiremo: i deliverable per i manager e le imprese

I risultati verranno formulati anche in termini di indicazioni e buone pratiche in grado di “ispirare” e orientare concretamente i manager impegnati in analoghi progetti aziendali.

Tra i prodotti  (deliverable) sono previsti: 

  • un E-Handbook (Manuale digitale) contenente linee guida, modelli e strumenti operativi di intervento; buone prassi e casi di criticità; set di competenze per manager e imprese;
  • il Report finale di sintesi delle attività svolte e delle evidenze emerse;
  • Alcuni brevi video e podcast con la testimonianza di Dirigenti ed altri attori aziendali.

Il progetto è realizzato grazie alle risorse economiche assegnate da Fondirigenti – Fondo Paritetico Interprofessionale per la Formazione Continua rivolta ai dirigenti

Richiesta informazioni