Il protocollo condiviso con le misure anti-contagio, 11 risposte per orientarsi: 5 – Le modalità per l’ingresso in azienda

Il protocollo condiviso con le misure anti-contagio, 11 risposte per orientarsi: 5 – Le modalità per l’ingresso in azienda

Argomento: Competenze

Contents: 

Custom text

Il tema dell’ingresso in azienda resta fondamentale per evitare l’ingresso del virus in azienda. Per questo motivo, nel Protocollo viene esplicitata la condizione  che l’accesso in azienda dei lavoratori in passato risultati positivi al COVID19 sia vincolato alla presentazione di un certificato medico di negativizzazione del tampone rilasciata dal dipartimento di prevenzione territoriale di competenza.

 

Per evitare l’ingresso in azienda di persone potenzialmente infettive, la misura della temperatura corporea rappresenta un indicatore importante ed uno strumento di prevenzione molto efficace. Come prevede il “manuale per la riapertura delle attività produttive” della Regione Veneto , “il personale (lavoratori, fornitori, trasportatori, lavoratori autonomi, lavoratori di imprese appaltatrici, visitatori e altri utenti esterni, anche occasionali) potrà essere sottoposto al controllo della temperatura corporea”.

 

Questo può essere effettuato in due modi, tra loro alternativi e consentiti:

  1. Tramite la misura diretta della temperatura del soggetto, effettuata prioritariamente con strumenti di misurazione a distanza (es: termoscanner)
  2. Tramite acquisizione di idonea dichiarazione o altre modalità probatorie relative allo stato di salute fornite dai medesimi soggetti.

 

Pertanto l’azienda, se desidera evitare la misurazione diretta della Temperatura ai dipendenti, è tenuta a predisporre un modulo dove il dipendente giornalmente autocertifica che, prima dell’ingresso in azienda, ha misurato la propria temperatura e che la stessa è < 37,5 °C. Di seguito forniamo un modulo che può essere utilizzato a questo scopo.

 

Al pari dell’ingresso dei dipendenti, la massima attenzione è necessaria nella fase dell’ingresso dei fornitori, termine generico con il quale si intendono tutti coloro che, estranei al personale aziendale, sono chiamati a svolgere le proprie prestazioni nell’ambito di un contratto di appalto con l’azienda dove operano.

 

Nel caso venisse misurata per qualche soggetto la temperatura >37.5 °C, allo stesso  non potrà essere consentito l’accesso ai luoghi di lavoro. Le persone in tali condizioni saranno momentaneamente isolate e fornite di mascherina, non dovranno recarsi al Pronto Soccorso né nelle infermerie di sede, e dovranno essere indirizzate al proprio Medico di Medicina Generale.

 

 

Per informazioni  

Marco Zanchin     

marco.zanchin@niuko.it

Adding existing node

Allegati

  • Registro misura temperatura corporea - fac simile

Contattaci
per capire come possiamo aiutare te o il tuo team