Il cruscotto aziendale e le nuove regole del monitoraggio secondo il Codice della crisi d’impresa

Data inizio e modalità

Su richiesta

Durata

8 ore

Learning Box

compreso

Obiettivi


Il corso si propone di affrontare i temi della recente problematica imposta dal nuovo codice della crisi d’impresa che obbliga gli imprenditori ed, ove previsti, i loro organi di controllo, a predisporre un modello di monitoraggio della performance aziendale che evidenzi con largo anticipo la presenza di eventuali segnali di criticità, definiti “segnali di allerta”.

Questi segnali hanno natura prevalentemente finanziaria e quindi puntano a prevenire il rischio di insolvenza, ma possono essere senz’altro utilizzati anche per una conoscenza più approfondita dell’andamento aziendale che prescinda dal tema specifico della “crisi” ma punti a migliorare sempre i risultati anche in imprese molto solide e lontane dai rischi per cui gli indicatori sono stati costruiti.

Destinatari


Addetti all’amministrazione ed al controllo di gestione, direttori finanziari, CEO e membri del consiglio di amministrazioni di imprese. Il corso è rivolto anche ad imprenditori e consulenti che a vario titolo collaborano nelle aree finanziarie, fiscali, amministrative e gestionali.

Programma


  • Le nuove normative sul monitoraggio aziendale previste dal Codice della crisi
  • Come selezionare i KPIs: quali per il controllo della performance e quali per la percezione anticipata delle criticità
  • Quali sono i “segnali di allerta” e come vanno interpretati
  • Un modo diverso di leggere il bilancio in ottica di controllo di gestione e monitoraggio aziendale
  • Cosa fare nel caso in cui gli indicatori rilevino anomalie nei segnali di allerta
  • Cenni sulle nuove regole per la crisi di impresa e sul funzionamento delle autorities previste dal nuovo codice

Calendario Lezioni


19 ottobre 2021 | 9:00 - 13:00 26 ottobre 2021 | 9:00 - 13:00

Richiesta informazioni