Quando arriva un controllo fiscale: conoscere i processi, governare le emozioni

Quando arriva un controllo fiscale: conoscere i processi, governare le emozioni

Argomento: Competenze

Contents: 

Custom text

di Tiziana Pradolini
Commercialista, socio fondatore A.E.S.T. - Associazione Europea Studi Tributari

Da tempo sentiamo parlare di necessità di «recupero dell'evasione», di «compliance fiscale», di «contraddittori con l'Amministrazione», di «transazioni con l'Agenzia delle Entrate». Temi che ci mostrano quanto sia oggi fondamentale rapportarsi in modo opportuno e adeguato con l'Amministrazione Finanziaria in particolare nella fase del controllo fiscale, sia nella forma di semplice richiesta di documenti, sia nella forma di verifiche in azienda più o meno approfondite. Situazioni che certamente distolgono l'attenzione dall'attività imprenditoriale ma che, se non adeguatamente gestite, possono avere conseguenze finanziarie anche importanti.

Dialogare in modo corretto ed efficace con l'Amministrazione Finanziaria è dunque fondamentale per convincere l'interlocutore sulla regolarità e correttezza del comportamento assunto. Un dialogo che sembra più facile dopo il recente cambio di rotta dell'Agenzia delle Entrate cui viene richiesto, appunto, di confrontarsi con il contribuente in ottica collaborativa e di rapida definizione del rapporto tributario.

In questo contesto è essenziale considerare il rischio di inopportuni fraintendimenti con l'organo di controllo, ricordando il contrastante obiettivo delle parti: da un lato, il recupero di gettito e, dall'altro lato, la convinta posizione di correttezza fiscale.

Corso sul Fisco

Custom text

Alcuni numeri consentono di meglio comprendere il fenomeno dei controlli in ottica di recupero dell'evasione. Nel 2016 l'Agenzia delle Entrate ha assoggettato a controllo il 40,3% dei grandi contribuenti (1.254), il 15,3% delle medie imprese (8.476) e l’1,4% delle imprese di piccole dimensioni e lavoratori autonomi (87.805). I dati del contenzioso tributario, poi, mostrano che l'Agenzia delle entrate ha vinto 7 volte su 10 nei confronti del contribuente. Si stima che tra il 2015 e il 2016 siano stati emessi 344.379 atti di accertamento a seguito di attività di controllo.

Quanto al Veneto, dall'attività ispettiva della Guardia di Finanza nel primo semestre 2016 si sono prodotte  477 verifiche e 760 controlli mirati nei confronti di persone e imprese preventivamente individuate sulla base di specifici indicatori di rischio, questo anche sulla scorta di raffinate analisi delle informazioni estrapolate dalle banche dati in uso.

Le province maggiormente “tartassate” sono Verona, Vicenza e Padova, con controlli fiscali che mediamente si aggirano entro i termini di legge dei  30 giorni lavorativi (intesi di effettiva permanenza in azienda) previsti dallo Statuto dei Contribuenti. Numeri importanti che denotano l'attenzione del Fisco al recupero dell'evasione attraverso una mirata attività di controllo.

Di qui, dunque, la necessità di riuscire a interagire in modo corretto e preparato con l'Amministrazione Finanziaria, rispondendo in modo adeguato alle richieste (previa verifica della loro legittimità) ma soprattutto approntando preventivamente tutti quegli strumenti anche organizzativi idonei ad affrontare con serenità il confronto con il Fisco.

Il contraddittorio con l'Ufficio o la Guardia di Finanza è momento essenziale di chiarimento delle scelte o valutazioni fiscali, è da questo che scaturisce l'esito positivo o meno del controllo. Conoscere come si sviluppano i controlli sotto il profilo tecnico-giuridico ma avere anche la capacità di governare il comportamento sotto il profilo emozionale sono dunque due apetti del medesimo problema: come gestire i rapporti con il Fisco.

A questa domanda intende dunque fornire adeguata risposta il percorso formativo Don’t panic! Strumenti giuridici e tecniche comportamentali per gestire i rapporti con il fisco, che si terrà a Padova, presso Il Cubo Rosso, nei giorni 15, 22, 29 marzo e 5 aprile 2017.

Contattaci
per capire come possiamo aiutare te o il tuo team