Lavori in quota: infortuni e responsabilità. Il punto di vista della cassazione

Quota

Azienda iscritta a Confindustria Vicenza
110,00 + iva

Azienda non iscritta a Confindustria Vicenza
150,00 + iva

Data inizio e modalità

25 ottobre 2022 online

Durata

4 ore

Calendario lezioni

Obiettivi


La normativa per il lavoro in quota è il titolo IV capo II del D.Lgs 81/2008 che dispone “norme per la prevenzione degli infortuni sul lavoro nelle costruzioni e nei lavori in quota”. Il datore di lavoro deve prevedere, per i lavoratori addetti ai lavori in quota, uno specifico corso di formazione volto a renderli edotti ed esperti in modo da ridurre il rischio d’infortunio. Inoltre, il datore di lavoro deve predisporre attrezzature e dispositivi di sicurezza in merito ai quali è prevista l’adeguata formazione sull’utilizzo.

Il corso si pone l’obiettivo di definire, attraverso l’analisi delle sentenze della Corte di Cassazione, la nozione di lavoro in quota e quali siano gli obblighi e le responsabilità di coloro che rivestono una posizione di garanzia, che sono proprio coloro i quali devono salvaguardare l’incolumità dei lavoratori.

Destinatari


Aspp/Rspp – Dirigenti – Preposti

Programma


  • Definizione di lavoro in quota
  • Gli obblighi del datore di lavoro
  • L’eventuale comportamento negligente del lavoratore esime da responsabilità il datore di lavoro?
  • La responsabilità del preposto
  • Gli obblighi di informazione e di formazione
  • Il punto di vista della Cassazione ed i relativi orientamenti.
Iscrizione al corso

Lavori in quota: infortuni e responsabilità. Il punto di vista della cassazione

Partecipanti

Calendario Lezioni