DGR 1010 del 12/07/2019 – 1495-0002-1010-2019 Modelli produttivi 4.0 in Diquigiovanni

Progetto avviato - FONDO SOCIALE EUROPEO – Strategia Europa 2020

FSE

Diquigiovanni è un’impresa di Gambellara (VI) leader in Italia per la produzione e l’installazione di infissi e serramenti di qualità in PVC, PVC/alluminio, legno e legno/alluminio. Nonostante Diquigiovanni commercializzi già per il 40% all’estero, l’impresa, per mantenere gli attuali ritmi di crescita, necessita di ampliare ulteriormente il proprio raggio d’azione in particolare in Ghana dove, di recente, l’azienda ha aperto un nuovo spazio espositivo.

Per raggiungere l’obiettivo, dall’analisi dei fabbisogni è emerso come sia prioritario per la Direzione rivedere in profondità l’asset organizzativo/produttivo grazie anche all’utilizzo di nuove tecnologie digitali.
In un contesto internazionale aggredito dai concorrenti del Far East, Diquigiovanni sta effettuando importanti investimenti per la digitalizzazione della produzione, con l’obiettivo di abbattere i costi, rimanendo sul mercato con prodotti di qualità ma concorrenziali.

Tale intervento, rientrando nella macro-traiettoria “nuovi modelli organizzativi e produttivi”, mira ad introdurre in azienda nuovi modelli di industrializzazione nella produzione, anche attraverso sistemi di digitalizzazione e IOT. Al termine dell’intervento, l’impresa disporrà del seguente output a supporto delle scelte strategiche aziendali:

Disegno dell’architettura del processo di digitalizzazione della raccolta dei dati: dal campo ai KPI per i processi produttivi di interesse.
In questa prospettiva la proposta progettuale indaga terreni “di frontiera” in ambito meccanico, poiché comporta lo studio e l’applicazione di soluzioni tecnologiche evolute in un ambiente ad alta variabilità, investendo il personale coinvolto di nuove responsabilità nel prendere decisioni ed agire. In particolare, lo studio di soluzioni digitalizzate comporta una sperimentazione di soluzioni tecnologiche oggi applicate in altri ambienti, contaminando così l’azienda di aree di eccellenza.

Nel progetto, l’ottimizzazione aziendale verrà perseguita mediante un set composito di attività volte a stimolare lo sviluppo delle risorse umane e l’innovazione nell’impresa, soprattutto in termini di potenziamento della gestione dei dati.

Gli interventi, in particolare, mirano a raggiungere i seguenti obiettivi formativi, identificati a partire dai fabbisogni manifestati dall’azienda:

  • diffondere tra i partecipanti una cultura del “dato” come base solida per la successiva presa di decisioni,
  • aprire la strada a un processo di digitalizzazione in azienda che in breve tempo dovrà portare l’impresa a confrontarsi con le continue evoluzioni tecnologiche e contaminare in modo positivo tutti i processi interni.

Destinatari

La scelta di coinvolgere destinatari provenienti da aree diverse dell’azienda, mettendo così in aula un pubblico eterogeneo, è funzionale alla necessità dell’impresa di costruire strumenti condivisi per agevolare la gestione ed il trattamento digitalizzato di dati ed informazioni.

Nel complesso, le figure in formazione possiedono una seniority di rilievo nelle mansioni di riferimento. Si tratta di personale altamente qualificato, con anni di esperienza nel settore e buone capacità gestionali e di coordinamento.

Per differenziarsi dalla concorrenza, rafforzando i processi interni, l’azienda necessita di risorse in grado di:

  • gestire la produzione con strumenti gestionali evoluti,
  • saper estrarre, leggere ed interpretare i dati,
  • utilizzare i dati per analizzare le performance dell’impresa.

Per tutta la durata del progetto, i partecipanti saranno incaricati di promuovere in sede le innovazioni organizzative attese, facendo leva sul proprio ruolo ed agendo come motore del cambiamento.

Contributo pubblico concesso: Euro 28.752,00
Soggetto beneficiario: Niuko Innovation & Knowledge Srl

Richiesta informazioni