Un viaggio nel retrobottega per ridisegnare la customer experience

Un viaggio nel retrobottega per ridisegnare la customer experience

Argomento: Eventi

Contents: 

Oggi più che mai, con lo tsunami provocato dall’emergenza Covid-19, le organizzazioni «non hanno alternativa a definirsi rispetto a cosa i clienti vogliono da loro». Nel corso di un webinar gratuito proposto dal progetto NOW Niuko in web, Gianmarco Falzi, consulente direzionale in organizzazione e risorse umane con un’esperienza ventennale alle spalle, ci ha accompagnati nella lettura del tema della customer experience in ambito B2B. Prossimo appuntamento con i webinar gratuiti mercoledì 3 giugno, quando si parlerà invece della gestione della manutenzione con Riccardo Centomo. (info: https://www.niuko.it/now-niuko-web-i-nostri-webinar-gratuiti)

OLTRE LA RETORICA DEL FATTORE UMANO

Il webinar sulla customer experience ha proposto un “viaggio” interessante, che ci ha lasciato molte suggestioni. «Dietro ad una customer experience efficace – è l’analisi di Fabio Pierobon, pm Innovazione Niuko - c'è molto "sudore" nell'organizzare in modo intelligente il backoffice. Falzi ci ha accompagnati nei recessi dei "retrobottega" che in modo spesso poco visibile influenzano nel bene e nel male la qualità dell'esperienza e in ultima analisi la competitività dell'impresa. Esplorando, oltre la retorica del "fattore umano", le analisi da svolgere e le leve organizzative da attivare perché i collaboratori siano nelle condizioni di poter contribuire alla percezione di valore».

UNA MAPPA DELL’ECOSISTEMA AZIENDALE

Se spesso si guarda alla customer experience come a una questione che attiene al marketing strategico, Falzi ha proposto uno sguardo in parte diverso, ricordando come quando si scende nella pratica la customer experience ha a che fare – detto in termini semplici – non solo con la vendita e il post-vendita con tutta l’organizzazione aziendale e con le persone che ci lavorano.

In una customer experience efficace l’esperienza del cliente – oltre che soddisfacente e facile, deve essere piacevole, un fattore basato soprattutto sulla relazione.

Guarda un piccolo estratto del webinar:

 

Youtube

Custom text

 

Da qui l’invito a costruire una mappa per capire il viaggio del cliente all’interno dell’azienda e il numero di persone coinvolte: spesso si scopre il ruolo importante di figure in genere “fuori dai radar”. Così ad esempio una risposta insoddisfacente da parte di un impiegato amministrativo o di un addetto alle spedizioni, che magari lavorano con scarsa motivazione, può essere la prima significativa “crepa” che porterà alla rottura di una relazione con un cliente…

Contattaci
per capire come possiamo aiutare te o il tuo team