Smart Companies, quando la scrivania finisce in soffitta: workshop online

Smart Companies, quando la scrivania finisce in soffitta: workshop online

Argomento: Eventi

Contents: 

Custom text

Gli uffici che assomigliano sempre più spesso agli spazi di una casa, le case che con l’avvento dello smart working sembrano uffici: trasformazioni già in essere che hanno subito una forte accelerazione con l’emergenza Covid.

Dopo la quattro giorni di Festival (clicca qui per leggere il bilancio del Festival), ecco una nuova tappa del percorso Maps for Future promosso da Niuko Innovation & Knowledge. Giovedì 8 ottobre dalle 16 alle 18 è in programma il workshop online Smart companies: quando la scrivania finisce in soffitta. L’evento, trasmesso in diretta streaming, è a partecipazione gratuita previa registrazione al seguente link: https://mapsforfuture.it/eventi/smart-companies-quando-la-scrivania-finisce-in-soffitta-2020

Come stanno cambiando gli spazi dedicati al lavoro? Se molte aziende stanno adottato formule che prevedono la commistione di tempi per il lavoro “da casa” e giornate in ufficio, inevitabilmente i cambiamenti nelle modalità e nei tempi di utilizzo degli spazi stanno trasformando anche il loro disegno e la loro vocazione. Ecco che gli uffici – nel rispetto delle normative anticontagio -diventano luogo di connessione, di scambio e di incontro, spazi da fruire con più libertà e flessibilità. Un tema che sarà esplorato nelle relazioni di Emiliano Fabris, direttore generale di Galileo Visionary District e di Nicoletta Marin Gentilini, direttore dell’agenzia Fantoni, mentre Andrea Camporese, amministratore delegato Ecam Ricert, presenterà il caso concreto dell’azienda vicentina, che ha ripensato i propri spazi facendosi trovare pronta rispetto alle trasformazioni in atto. 

E se gli spazi stanno cambiando o sono destinati a cambiare, con la ridefinizione dei luoghi e dei tempi di lavoro anche il mondo del welfare aziendale sta vivendo importanti trasformazioni: una riflessione cui ci apriremo nella parte finale dell’evento con gli interventi di Maria Giulia Rancan, area Lavoro previdenza ed Education di Confindustria Vicenza e Rebecca Rea, consulente di Confindustria Vicenza.

Come gli altri eventi di Maps for Future, anche in questo caso l’immagine che accompagna l’appuntamento è stata gentilmente concessa dalla designer e architetto francese (e giapponese d’adozione) Emmanuelle Moureaux.

Programma completo su www.mapsforfuture.it

Contattaci
per capire come possiamo aiutare te o il tuo team