Saldatori, un corso come opportunità di riscatto

Saldatori, un corso come opportunità di riscatto

Argomento: Competenze

Contents: 

Custom text

Uno ha in tasca una laurea in ingegneria civile, l’altro è arrivato in Italia dal Togo come richiedente asilo.

 

Riccardo Curtacci e Akondo Abdoul Ganioli hanno alle spalle due storie molto diverse, ma accomunate da un unico obiettivo: diventare saldatori e riuscire così a conquistare un contratto di lavoro stabile, con una buona remunerazione.

 

Entrambi hanno frequentato il corso per saldatori proposto da Niuko Innovation & Knowledge con la Scuola di Formazione professionale Camerini Rossi di Padova.

 

La vita professionale di Curtacci, che oggi ha 56 anni, è stata sin qui un percorso ad ostacoli: l’attività nell’azienda di famiglia fino al 2000, poi l’amara esperienza del fallimento e la necessità di “reinventarsi”, rimettersi in gioco.  Dopo aver sperimentato i lavori più diversi, dal disc jockey al magazziniere, l’ingegnere pugliese si è avvicinato al mondo della saldatura. «Ho imparato da autodidatta poi ho deciso di iscrivermi al corso perché volevo avere una formazione più solida, e avere la possibilità di imparare a lavorare con la tecnica della saldatura TIG», racconta. «Ancora una volta mi sono messo in gioco – spiega aprendosi in un largo sorriso – davvero non si finisce mai di imparare. Sono una persona curiosa, uno che “non si ferma mai”: sono nato “figlio di papà”, in azienda ero il figlio del titolare, ma poi mi sono ritrovato a ripartire da zero. Non mi sono mai perso d’animo…».

 

 

Youtube

Custom text

 

Akondo Abdoul Ganioli è anagraficamente molto più giovane, ha 34 anni, ma come Curtacci ha dovuto reinventarsi e rimettersi in gioco più volte. «In Togo ho studiato geografia all’Università, poi ho lavorato come carrozziere». Poi l’arrivo in Italia, alla ricerca di un futuro migliore e di un’occupazione stabile che gli permettesse di aiutare i fratelli rimasti in patria.  

 

 

Youtube

Custom text

 

Il corso è partito lo scorso gennaio. Dopo il primo periodo dedicato alla formazione nell’officina allestita all’interno dell’istituto di formazione professionale, 120 ore in totale, hanno preso il via nelle scorse settimane gli stage della durata di due mesi.

 

Per informazioni sulle proposte in partenza dedicate ai disoccupati o agli inoccupati: http://work.niuko.it/opportunita

Contattaci
per capire come possiamo aiutare te o il tuo team