Pubblicate da Confindustria le “Linee-Guida per la rendicontazione di sostenibilità delle PMI”

Pubblicate da Confindustria le “Linee-Guida per la rendicontazione di sostenibilità delle PMI”

Argomento: Competenze

Contents: 

Custom text

Facendo seguito al documento del 2010 “Indicatori di sostenibilità per le PMI”, dove la Responsabilità Sociale diventava parte della cultura d’impresa ed elemento intrinseco alla gestione aziendale, Confindustria ha pubblicato di recente le “Linee-guida per la rendicontazione della sostenibilità per le PMI”.

La rendicontazione di sostenibilità, nelle grandi aziende, è diventata ormai sempre più parte delle strategie e della governance aziendale, nell’ottica di rendere l’impresa più trasparente e permettere una valutazione migliore delle sue potenzialità da parte del mondo della finanza, degli investitori, delle istituzioni e dei consumatori.

Il documento rappresenta quindi un aggiornamento di un lavoro avviato da tempo, un contributo concreto per aiutare oggi le imprese piccole e medie ad avvicinarsi alla rendicontazione non finanziaria.

Come espresso nelle premesse, le Linee-guida si pongono l’obiettivo di spiegare alle PMI italiane in che modo possono approcciarsi alla sostenibilità, secondo un “percorso per step”, in grado di gestire al meglio un cambiamento di prospettiva che passi dal ripensare il business, illustrando, conseguentemente, gli innumerevoli benefici che possono derivare da tale scelta. Per comprendere meglio le scelte da attuare l’approccio delle Linea-guida è duplice:

  • Semplicità: le linee-guida cercano di dotare le imprese di uno strumento accessibile ed efficace, in grado di valorizzare quello che di sostenibile le stesse imprese già fanno, ma che probabilmente non sanno di fare o che magari, più semplicemente, non comunicano.
  • Rigore: è necessario dotare le PMI  di una “cassetta degli attrezzi”, ovvero un set di riferimenti normativi, di documenti e di standard di rendicontazione specifici in tema di sostenibilità e di sviluppo sostenibile (direttiva 2014/95/UE, D.Lgs. 254/16, 17 obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite, GRI Standard) descritti e resi fruibili nelle diverse parti del documento.

Il lettore sarà quindi guidato in un percorso di orientamento all’informativa non finanziaria attraverso un approccio graduale di tre step operativi:

  1. una prima fase di self-assessment rivolta a comprendere il grado di attenzione e consapevolezza dell’azienda sulle tematiche non finanziarie che hanno impatto sul proprio business,
  2. una seconda fase relativa alle possibili informazioni da rendicontare in base alla compilazione di specifiche schede informative, secondo un approccio applicativo di tipo differenziale tra micro, piccola e media impresa (approccio, questo, già introdotto nell’ambito della precedente edizione delle linee guida del 2010),
  3. una terza e ultima fase riguardante solo le medie imprese che già pubblicano un bilancio di sostenibilità e per le quali si propone un approccio volto a raccordare gli otto ambiti informativi prospettati nelle linee guida (governance e struttura organizzativa, performance economica, economia circolare, persone , rapporti di lavoro e diversità, responsabilità verso clienti, fornitori e catena di fornitura, comunità e territorio) e le informazioni specifiche previste dal d.lgs. 254/16, così da guidare tali imprese verso una riclassificazione del proprio bilancio di sostenibilità in base agli ambiti non finanziari disciplinati dalla norma.

 

Con questa guida, ogni azienda avrà quindi l’occasione, non solo di approfondire ed utilizzare alcuni strumenti della rendicontazione non finanziaria, ma soprattutto di avviare un percorso di mappatura delle proprie esigenze ed opportunità di business per competere al meglio nei mercati nazionali ed internazionali.

In allegato il documento di Confindustria

 

Per informazioni:

Marco Zanchin     

marco.zanchin@niuko.it

Adding existing node

Allegati

  • Linee-Guida per la rendicontazione di sostenibilità delle PMI

Contattaci
per capire come possiamo aiutare te o il tuo team