Progettare Industria 4.0: tecnologie, processi e persone per l’innovazione

Progettare Industria 4.0: tecnologie, processi e persone per l’innovazione

Argomento: Opportunità

Contents: 

Custom text

Non passa giorno che i media non riportino notizie o aggiornamenti su come stia cambiando lo scenario competitivo grazie alla maggiore disponibilità di tecnologie digitali. Big Data, manifattura additiva, realtà aumentata stanno entrando nel quotidiano delle imprese e chiedono di innovare i prodotti e i processi attraverso cui sono realizzati. Tuttavia le imprese non sono delle monadi isolate nel vuoto spinto, ma – metaforicamente - sempre più degli organismi complessi che traggono parte del valore che generano per il mercato, dall’ambiente in cui operano.

Più semplicemente: se le imprese esplorano le potenzialità dell’automazione industriale e del dialogo diretto con i consumatori finali, come sta cambiando la loro organizzazione interna? Come cambiano gli atteggiamenti e i fabbisogni delle persone? Quali servizi possono essere più utili?

In altre parole, la digital transformation di cui sentiamo quotidianamente parlare, non riguarda solo il mondo della produzione, ma anche la Pubblica Amministrazione e le parti sociali che sono chiamati ad agire da acceleratori e facilitatori dell’evoluzione produttiva, innovando i servizi resi a cittadini e imprese sulla scorta dei nuovi fabbisogni emergenti.

Le politiche pubbliche stanno già sostenendo il nuovo ruolo della PA e delle parti sociali (i.e. Agenda Digitale del Veneto, Impresa 4.0); ora anche la Regione Veneto, attraverso il Fondo Sociale Europeo, vuole spingere sulla modernizzazione dei servizi offerti a cittadini e imprese, formando e informando sull’impatto delle tecnologie digitali.

Niuko propone occasioni di apprendimento congiunto e di co-progettazione dei servizi pubblici e privati a supporto di imprese e cittadini, con l’obiettivo di affrontare i cambiamenti odierni del lavoro e dell’impresa, rivolte agli operatori e organi direttivi delle parti sociali (associazioni datoriali, sindacati, enti bilaterali) e agli operatori della Pubblica Amministrazione (Comuni, Province, Camere di Commercio), secondo il modello chiave per cogliere l’interazione tra prodotti, processi e tecnologie:

  • fare esperienza delle nuove tecnologie, attraverso formazione e study visits in Italia e in Europa
  • analizzarne l’impatto possibile sui modelli organizzativi e sui fabbisogni di imprese e cittadini
  • riprogettare i servizi e i processi interni
  • aprirsi al territorio, attraverso seminari tematici e spazi di condivisione

Fino al 28/10 è possibile aderire gratuitamente all’iniziativa compilando la scheda pubblicata nella pagina dedicata al progetto, per segnalare gli argomenti di proprio interesse. Le attività si terranno da gennaio a giugno del prossimo anno.

Roberto Baldo

Contattaci
per capire come possiamo aiutare te o il tuo team