Nail it Europe Again, Niuko fra i partner del progetto

Nail it Europe Again, Niuko fra i partner del progetto

Argomento: Opportunità

Contents: 

Custom text

L'IIS P. Scalcerle, scuola  storica padovana fondata nel 1869,  è un organismo di formazione che si compone di due indirizzi: Liceo Linguistico, Istituto Tecnico  “Chimica, materiali e Biotecnologie” con articolazioni di “Biotecnologie ambientali” e “Biotecnologie sanitarie”. E’ un’istituzione scolastica che partecipa a progetti europei da lunga data e con importanti riconoscimenti tra cui  la Carta della Mobilità VET nel 2015 da parte degli organismi che controllano e gestiscono i fondi Erasmus+ per l’Italia,  nonché l’attestazione della qualifica di „Good Practice“ attribuita a diversi  progetti  tra cui il recente ENGAGED del 2016. Nelle scorse settimane si è infatti concluso con successo NAIL IT IN EUROPE (acronimo di  “Non-formal And Informal Learning and International Training IN EUROPE ” ) che  ha  visto 112 studenti dell’istituto in mobilità estiva verso 9 paesi europei e 27 diverse destinazioni  tutte fortemente  coerenti con il loro indirizzo di studi. 

 

E’ terminata contestualmente un'altra importante iniziativa  che  conferma  l’ampia prospettiva europea dell’Istituto, ossia il  progetto di mobilità docenti ERASMUS+ CLIL O.W.Ne.R.S. 2016-1-IT02-KA101-022762,  022762  che ha consentito  la formazione di 12 insegnanti (tra cui alcuni tutor da poco inseriti nel gruppo di lavoro Erasmus +) recatisi all’estero per perfezionare lingua e metodologie CLIL nonché migliorare le competenze pedagogiche e linguistiche di docenti di discipline diverse dalle lingue straniere. Nello stesso tempo è partita la fase organizzativa delle mobilità 2018 con il Progetto “Non-formal And Informal Learning and International Training IN EUROPE  Again” ossia “NAIL IT IN EUROPE AGAIN”, che vede  e si pone in continuità con il precedente progetto in relazione agli obiettivi di apprendimento proposti, anche se è presente qualche novità.

Se i beneficiari come  sempre sono tirocinanti in formazione che otterranno un Diploma liceale o di Istruzione tecnica corrispondente al 4 livello EQF, hanno terminato la classe IV del percorso dei due indirizzi Liceo Linguistico e Tecnico Chimica, Materiali e Biotecnologie , tra di essi  questa volta saranno presenti  studenti immigrati, un alunno con bisogni educativi speciali e una elevata percentuale di donne (coerentemente con la promozione dei valori di equità, coesione sociale e cittadinanza attiva raccomandati) per un totale di 110 beneficiari e 20 accompagnatori.

Le collaborazioni come sempre sono varie e interessanti, prevedono aziende, laboratori chimici, enti pubblici, enti di formazione, università, musei, hotel, scuole per l’infanzia e altre realtà nei settori turistici, culturali e commerciali : si tratta  infatti di realtà lavorative e formative collaudate da altri progetti LLP ed Erasmus+ alcuni dei quali in rapporto di reciprocità. 

Continua inoltre  a livello locale la sinergia con Enti terzi quali Xena, per il monitoraggio delle competenze, Comune, Provincia di Padova, oltre a Niuko, per la preparazione dei candidati sull’impresa e sulle competenze trasversali utili al mondo del lavoro, oltre che per la disseminazione dell’azione nel contesto locale, tutti rapporti importanti che  segnalano come  l’Istituto e la sua progettazione  siano fortemente ancorati  sul territorio.

E’ stato presentato inoltre nei giorni scorsi il nuovo Progetto per il 2019ancora una  volta i numeri sono molto alti : oltre  100 studenti in mobilità, staff dell’istituto coinvolto a sua  volta per corsi e/o attività formative altamente  specifiche e un  partenariato transnazionale  sempre più vario con l’introduzione  di alcune  nuove  collaborazioni in Francia, Austria, Finlandia.

Del resto la recente normativa scolastica in materia di Alternanza Scuola Lavoro  e la  neonata  riforma dell’esame  di stato  rendono sempre più significativa la partecipazione al Progetto Erasmus+,  esperienza pregnante che  spesso comporta  la specifica conseguenza di orientare il beneficiario verso il proprio percorso lavorativo/formativo futuro.

Ma se l’attività di tirocinio costituisce per i partecipanti una fase importante del processo di maturazione personale, una buona progettazione non si esaurisce nel periodo di stage all’estero :  è infatti sempre preceduta dalle attività propedeutiche organizzate all’interno della scuola in un arco di tempo che copre l’intera annualità del progetto, con un lavoro che si estende  veramente  lungo tutto l’arco delle  attività scolastiche e permea  i diversi settori dell’apprendimento  .

Un aspetto qualificante dell’esperienza , per esempio, è la progettazione e la sperimentazione, ricca in contenuti e qualità, delle Unità dei Risultati di Apprendimento ispirate al sistema ECVET nonché degli obiettivi formativi concordati attraverso strumenti come MoU e LA sia con i tradizionali partner della rete CREDCHEM che con quelli del settore turistico ed educativo al fine di acquisire competenze da accumulare e trasferibili in contesti nazionali e internazionali.

Capacità e competenze di alta qualità per l’occupabilità, l’innovazione, la cittadinanza attiva e il benessere, unitamente a trasparenza e riconoscimento delle competenze e delle qualifiche, sono espressamente raccomandate tra le 6 priorità del periodo 2016-2020 e vengono  perseguite con coerenza e continuità nell’azione  quotidiana dell’Istituto…

Di D.Zanetti e M.Gasparello, referenti programma Erasmus+ Istituto Scarcerle

Contattaci
per capire come possiamo aiutare te o il tuo team