L'impresa oltre la crisi: il ruolo chiave della comunicazione per le aziende

L'impresa oltre la crisi: il ruolo chiave della comunicazione per le aziende

Argomento: Competenze

Contents: 

Custom text

Che sia provocata da un errore interno o da un deliberato attacco esterno, l’impatto di una crisi su un’impresa può avere effetti devastanti. Soprattutto se ne sottovalutiamo le possibili conseguenze. Nel suo L’impresa oltre la crisi. Per una gestione efficace della reputazione aziendale (Marsilio, 170 pagine, 16 euro), Gianluca Comin racconta in modo efficace, e supportato da esempi concreti, una osservazione che potrebbe sembrare ovvia, ma che viene spesso ignorata dalle aziende.

Giornalista di lungo corso, già capo della comunicazione di aziende del calibro di Telecom e Montedison, poi direttore della comunicazione e delle relazioni esterne di Enel, poi fondatore della società di consulenza Comin&Partners, Comin accompagna il lettore lungo un percorso che racconta e analizza casi di cattiva e buona gestione della comunicazione in momenti di forte crisi aziendale: è il caso – tra gli altri – del naufragio della Costa Concordia, dei fatti di cronaca legati all’Ilva di Taranto, del dieselgate di Volkswagen, della communication malheureuse della Perrier, degli aerei scomparsi della Malysia Airlines, del riscatto dei produttori del Parmigiano dopo il terremoto dell’Emilia.

Custom text

Ma il volume non è solo una raccolta di casi: Comin spiega come si parte dal concetto di reputazione e con esso si costruisce quel bagaglio di credibilità che permette alle aziende di operare sul mercato. E il tema della reputazione si collega a quello della fiducia: in fondo, ogni comportamento d’acquisto non è altro che un atto di fede nei confronti del brand. E una fiducia che s’infrange significa, in sostanza, fatturato perso.

Al giorno d’oggi, sono sono moltissime le tecnologie che possono influire negativamente sulla reputazione dell’azienda: pensiamo ai social, con i quali l’informazione si divulga in tempo reale. E in fondo «siamo quello che Google dice che siamo» è un motto che vale in primis per le aziende: tutti coloro che vogliono sapere qualcosa su un’impresa, la cercano in rete e si fanno un’opinione basata su quello che trovano.

Incaricare un team di esperti, valorizzare argomenti forti e ripulire informazioni negative, definire contenuti di valore, diventano tutte azioni da fare perché la reputazione aziendale cresca, anche se l’aspetto più importante è sempre creare un appeal emotivo e non far percepire l’azienda solo per i propri prodotti e servizi, ma per ciò che comunica, per come interagisce su questo specialissimo mercato.

Contattaci
per capire come possiamo aiutare te o il tuo team