Karen Spärck Jones, l’informatica che doveva fare l’insegnante

Karen Spärck Jones, l’informatica che doveva fare l’insegnante

Argomento: Competenze

Contents: 

Custom text

Dopo la formazione in ambito umanistico aveva iniziato una carriera da insegnante, il suo percorso professionale sembrava già disegnato. Poi la svolta, audace quanto inconsueta per l’epoca: Karen Ida Boalth Spärck Jones (1935-2007), cui è intitolata una delle aule della nostra nuova sede, decide di dedicarsi all’informatica, ambito in cui le donne erano (e sono ancor oggi…) “mosche bianche”.

La sua scoperta più rilevante la funzione di peso td-idf, una tecnologia che molti anni dopo sarebbe stata alla base dei più moderni motori di ricerca: un’intuizione che forse si deve anche alla sua passione per la linguistica e che permise di calcolare la frequenza con cui le diverse parole ricorrevano in un documento o in una collezione di documenti per misurane l’importanza. Impegnata sul tema della presenza femminile nelle professioni informatiche, ripeteva spesso: “Il computer è troppo importante per essere lasciato solo agli uomini!”.

Una storia, quella di Spärck Jones, ancora poco conosciuta, nonostante abbia dato un contributo fondamentale allo sviluppo di un’innovazione che ha segnato e sta segnando il nostro tempo. 

Contattaci
per capire come possiamo aiutare te o il tuo team