Indicazioni ISS su prevenzione e controllo covid-19, le pillole di Niuko per orientarsi

Indicazioni ISS su prevenzione e controllo covid-19, le pillole di Niuko per orientarsi

Argomento: Competenze

Contents: 

Custom text

E’ noto che in Italia stanno circolando anche varianti (inglese, sudafricana, brasiliana) del ceppo originario del Coronavirus, che sembrano essere particolarmente aggressive.

A tale ultimo proposito, le prime evidenze scientifiche sembrano mostrare una maggiore carica virale nelle vie aeree superiori delle persone infettate da queste nuove varianti, tuttavia, non è ancora noto per quanto tempo il virus persista in forma capace di cicli vitali in questi soggetti. Pertanto, in base alle informazioni e ai documenti istituzionali disponibili è indispensabile rafforzare, attraverso campagne di comunicazione, il rispetto di tutte le misure di controllo non farmacologiche, oltre a evitare gli spazi chiusi e, nel caso di lavoratori, rispettare tutte le ulteriori misure di prevenzione eventualmente prescritte.

E’ di recente pubblicazione il Rapporto dell’Istituto Superiore Sanità n 04/2021, che fornisce “Indicazioni ad interim sulle misure di prevenzione e controllo delle infezioni da SARS-CoV-2 in tema di varianti e vaccinazione anti-COVID-19”

Il Report, redatto da un Gruppo di lavoro composto da ISS/INAIL/ASL del territorio italiano, è strutturato in forma domanda/risposta, in modo da essere agevolmente consultato da chiunque.

Riportiamo in calce il documento completo. A partire da oggi vi proponiamo alcune “pillole”, in forma di domanda e risposta, per comprendere meglio le novità introdotte.

 

1. Le varianti del coronavirus impongono una modifica delle misure di prevenzione?

 

Relativamente al distanziamento fisico, non vi sono evidenze scientifiche che dimostrino la necessità di un incremento della distanza di sicurezza a seguito della comparsa delle nuove varianti virali; tuttavia, si ritiene che un metro rimanga la distanza minima da adottare e che sarebbe opportuno aumentare il distanziamento fisico fino a due metri, laddove possibile e specialmente in tutte le situazioni nelle quali venga rimossa la protezione respiratoria (come, ad esempio, in occasione del consumo di bevande e cibo).

 

Adding existing node

Allegati

  • Rapporto ISS Covid

Contattaci
per capire come possiamo aiutare te o il tuo team