E-leadership: le soft skill per guidare la trasformazione digitale

E-leadership: le soft skill per guidare la trasformazione digitale

Argomento: Competenze

Contents: 

Custom text

Un laboratorio dal taglio esperienziale e interattivo, che ha messo a confronto sette donne provenienti dai sei diverse aziende di differenti settori e classi dimensionali: Polytech, La Triveneta Cavi, Gs Industry, Baxi. Spx Flow, Sicon Socomec.

La proposta E-leadership femminile: guidare i processi di cambiamento digitale in ottica di genere, ha rappresentato il secondo laboratorio interaziendale del progetto L2 – Il valore della diversità di genere in azienda per ecosistemi lavorativi Smart promosso da Risorse in Crescita, società di Niuko Innovation and Knowledge e finanziato attraverso il fondo POR FESR 2014/2020 (DGR 526 del 28/04/2020 Il Veneto delle donne – strumenti per la valorizzazione dei percorsi professionali e per la partecipazione al mercato del lavoro).

Il laboratorio è stato realizzato da Federica De Vecchi, business coach, neuroactive coach e strategy consultant: dopo un percorso accademico nel Marketing e Comunicazione e specializzazioni in Retail & Distribution Management e Digital Marketing, ha maturato un’esperienza decennale in multinazionali nei settori Fashion, Food e Non Food. La passione per la promozione del cambiamento nell’ottica del miglioramento e della crescita individuale l’hanno portata a diventare Neuro Active Coach e certificarsi Neurotrainer, ampliando ulteriormente gli strumenti di lavoro.

Guarda il video contributo di Federica De Vecchi:

 

Youtube

Custom text

«Per mettere a terra l’e-leadership con comportamenti osservabili – spiega la formatrice - è necessario parlare di soft skills. Valorizzazione delle persone, attitudine alla cooperazione sono la sintesi delle principali caratteristiche del femminile: flessibilità, creatività e intuizione, ascolto, empatia e condivisione, ovvero le più significative doti di intelligenza emotiva sinonimo di benessere, cura, e responsabilità verso sé stessi e verso gli altri come attitudine trasformativa. Si tratta di soft skills che possono rappresentare un importante contributo per l’evoluzione dell’organizzazione in cui fare parte»

E-LEADERSHIP FEMMINILE:

«Le skills necessarie per l’e leadership sono le competenze femminili, ma questo non significa che sono appannaggio solo delle donne, anzi! Le donne in questo caso fungono da role models : non stiamo parlando di qualità esclusive delle donne, ma di certo le donne possono metterle in pratica con chiarezza e confidenza come agenti del cambiamento d’impresa».

IL PRIMO PASSO PER LA E-LEADERSHIP AL FEMMINILE

«La base delle soft skills sono le emozioni, i comportamenti si costruiscono su queste: il primo passo per costruire la leadership al femminile è saper essere autoregolati, saper gestire le emozioni, saper tornare sempre nel miglior MUD - miglior umore decisivo, trovare la disposizione d’animo in cui riusciamo a dare il meglio di noi. Solo riconoscendo le emozioni possiamo trovare la nostra migliore versione di noi stessi ed essere un role model per l’ecosistema azienda»

Questi alcuni dei temi al centro del laboratorio.

 

Contattaci
per capire come possiamo aiutare te o il tuo team