Da tacita e personale a patrimonio dell’azienda: così l’academy trasforma la competenza

Da tacita e personale a patrimonio dell’azienda: così l’academy trasforma la competenza

Argomento: Competenze

Contents: 

Custom text

«L’academy è motore di competenza, è il luogo dove la conoscenza tacita viene patrimonializzata e codifica, diventando un valore aggiunto gestibile. Un secondo obiettivo dell’academy è lavorare perché la conoscenza ritorni alle persone trasformandosi in capacità». Così Luigi Mengato, academy trainer, ha definito il valore di questo modello in apertura del webinar proposto lo scorso 26 febbraio da Confindustria Vicenza in collaborazione con Niuko Innovation and Knowledge.

Ricche di stimoli anche le esperienze di Athena Group e Mainetti spa.

«ESTRARRE COMPETENZE DAI CORRIDOI»

«Per noi l’academy partita due anni fa – ha spiegato Alessandro Tomasi, COO di Athena – si è rivelata un  modo per estrarre competenze dai corridoi: spesso nelle pmi la centralità della persona viene prima dei processi e sappiamo tutti cosa significa perdere una figura chiave. L’academy è prima di tutto un progetto di cultura aziendale, ci aiuta a metter a fattor comune le conoscenze».

Nato come progetto di formazione interna, il metodo dell’academy è stato utilizzato di recente anche in occasione di una cessione di tecnologia a un player indiano, per trasferire al partner il know how.

Fra gli elementi di valore dell’academy sottolineati da Tomasi, anche la possibilità di superare le gerarchie, destabilizzando un po’ la struttura per generare valore ed essere più reattivi rispetto al mercato, ma anche colmando l’asimmetria informativa che spesso si crea nelle grandi strutture, dove il rischio di lavorare coltivando “il proprio orto è dieto l’angolo”.

«UN NUOVO METODO DI LAVORO»

In Mainetti spa l’esperienza dell’academy è partita solo di recente: «Al momento – spiega Nicola Cabalisti, deputy generale manager - è un gruppo di lavoro composto da persone di persone di diverse funzioni provenienti dalle nostre quattro aziende, un gruppo che sta imparando un metodo di lavoro nuovo e lo sta facendo come formazione sul campo».

COME COSTITUIRE UN’ACADEMY IN AZIENDA?

Il webinar è stato occasione per illustrare gli step necessari alla costituzione di un’academy aziendale, presentati da Mengato:

  • L’individuazione degli “sponsor” che all’interno dell’azienda vogliono il progetto
  • L’identificazione di un team di lavoro interfunzionale composto da persone motivate che vogliono partecipare al progetto sottraendo un po’ di tempo al loro lavoro
  • L’ingaggio, con l’affidamento di un progetto trasversale
  • L’individuazione degli obiettivi e il lavoro rivolto ai risultati basato sul metodo agile
  • La negoziazione con il team degli sponsor, per rivedere e raffinare insieme l’obiettivo dell’academy: un passaggio cruciale e delicato che chiede competenze relazionale, di leadership, di mediazione dei conflitti, di negoziazione

IL METODO AGILE

Prezioso l’utilizzo del metodo agile, che, come ha spiegato Cristina Larchner, trainer esperienziale e Agile Scrum Master:

  • insegna a lavorare in modo visuale, condiviso e partecipato
  • insegna a gestire il feedback in modo utile, costruttivo e produttivo, come strumento di apprendimento continuo
  • è un allenamento nella gestione del tempo nelle riunioni

Un “training” che è anche occasione di crescita delle competenze personali: spesso metodo adottato all’interno dell’academy viene “trasferito” anche in altri ambiti aziendali generando una contaminazione positiva.

Per maggiori informazioni sul progetto Academy e Metodo Agile Scrum Niuko, la nostra account manager Giorgia Rizzolo è a disposizione per una call dedicata. Puoi fissare un appuntamento o contattarla direttamente. 

Fissa il tuo appuntamento qui:

Scrivi a Giorgia Rizzolo

Contattaci
per capire come possiamo aiutare te o il tuo team