Coronavirus, il bilancio della prima settimana di verifiche Spisal nelle aziende venete

Coronavirus, il bilancio della prima settimana di verifiche Spisal nelle aziende venete

Argomento: Opportunità

Contents: 

Custom text

«Abbiamo controllato 1085 aziende nella settimana dal 13 al 20 marzo, per un totale di oltre 108mila lavoratori interessati, di quasi tutti i settori produttivi».  La situazione di rispetto del Protocollo sulla salute condiviso tra le parti sociali è buona, le aziende hanno provveduto da subito a recuperare i prodotti igienizzanti e a organizzare le attività rispettando i criteri del distanziamento.  Questo riferisce  Manuela Lanzarin, Assessore alla Sanità della Regione Veneto, a sintesi della prima settimana di campagna degli Spisal di tutte e nove le aziende sanitarie locali regionali. Gli ispettori si sono dedicati soprattutto a verificare la presenza in azienda di:

  1. Distanziamento tra le persone
  2. Presenza detergenti igienizzanti per le mani
  3. Presenza prodotti disinfettanti per la pulizia delle superfici
  4. Cartellonistica informativa relativa alle nuove disposizioni
  5. Regolamentazioni degli spazi comuni (mense, spogliatoi)

I controlli comunque proseguono e potranno essere indirizzati, da ora in poi, soprattutto alle aziende che non chiudono in quanto inserite nelle attività che possono rimanere aperte.

Per approfondire le modalità con cui le aziende debbono gestire l’emergenza sanitaria, Niuko ha organizzato un webinar gratuito per giovedì 2 aprile dal titolo "La gestione della salute e sicurezza nelle aziende durante l'emergenza coronavirus".

Per info e iscrizioni:

https://register.gotowebinar.com/register/2023761507833797133

Contattaci
per capire come possiamo aiutare te o il tuo team