Continuano i finanziamenti per favorire l’incontro tra domanda e offerta di lavoro

Continuano i finanziamenti per favorire l’incontro tra domanda e offerta di lavoro

Argomento: Opportunità

Contents: 

Custom text

Continuano le opportunità per le aziende di entrare in contatto con nuove risorse in grado di rispondere ai fabbisogni professionali del mercato.

Attraverso il Piano di Attuazione Regionale Garanzia Giovani sono state stanziate ulteriori nuove risorse per la realizzazione di interventi destinati all’inserimento lavorativo di giovani di età compresa tra i 15 e i 29 anni che non sono impegnati in un’attività lavorativa, né inseriti in un percorso scolastico o formativo (NEET - Not in Employment, Education or Training).

Secondo Veneto Lavoro circa 100.000 giovani hanno aderito al Programma Garanzia Giovani, dal suo avvio nel maggio 2014, e tra questi quasi 63.000 (il 63%) sono stati presi in carico dal sistema degli Youth Corner (sportelli con funzioni di accoglienza e informazione per favorire l’“attività” dei giovani).

Le imprese, in questo caso, hanno la possibilità di aderire alle iniziative promosse dal Programma Garanzia Giovani attraverso l’attivazione di stage che prevedono la partecipazione di giovani formati e in grado di inserirsi positivamente in un nuovo contesto lavorativo.

La possibilità di accedere ai percorsi di inserimento/reinserimento lavorativo continua anche per gli over 30.

La Regione del Veneto finanzia percorsi di Politica Attiva per favorire l’occupazione di disoccupati che incontrano particolare difficoltà nell’inserirsi/reinserirsi nel mondo del lavoro.

Le aziende, interessate all’iniziativa, possono ospitare in stage disoccupati che hanno partecipato a percorsi di orientamento, formazione e ricerca attiva del lavoro, in possesso di competenze tecniche in grado di rispondere efficacemente ai fabbisogni professionali delle imprese.

Al fine di conseguire l’incremento del tasso di occupazione, la Regione del Veneto promuove, inoltre, la realizzazione di un intervento sperimentale e innovativo: l’Assegno per il Lavoro. Si tratta di un titolo di spesa che dà la possibilità al cittadino (over 35) di ricevere determinati servizi di assistenza alla collocazione/ricollocazione al lavoro.

Attraverso i servizi attivati per la sperimentazione dell’Assegno per il Lavoro, le imprese avranno la possibilità di individuare nuove risorse tramite un efficace e costante servizio di matching tra domanda e offerta.

Grazie, quindi, alle risorse che il Piano di Attuazione Regionale Garanzia Giovani mette a disposizione e al Fondo Sociale Europeo, le imprese avranno la possibilità di attivare stage di inserimento lavorativo, collaborando alla definizione e alla costruzione delle competenze professionali più ricercate dal mercato del lavoro, e di usufruire di servizi di supporto all’individuazione della persona più adatta a soddisfare i propri fabbisogni professionali.

Per avere maggiori informazioni sulla possibilità di partecipare alle iniziative proposte visita la pagina opportunità di finanziamento:

Mariaceleste Mignoli

Contattaci
per capire come possiamo aiutare te o il tuo team