"Con le vostre chiavi": quando la letteratura incontra il management

"Con le vostre chiavi": quando la letteratura incontra il management

Argomento: Competenze

Contents: 

Custom text

Tutto è partito da un esperimento in cui studenti di lettere e di management si sono trovati per scrivere a più mani racconti aziendali. Il progetto dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, in collaborazione con FriulAdria e intitolato “Istorie – Racconti d’impresa”, ha messo insieme studiosi di aziende ed esperti di scrittura per rendere le competenze degli uni fruibili anche agli altri, tutti liberi «da vincoli di “scuola”, da dogmatiche che impongono contenuti o stili», come scrive  Beniamino Mirisola. Il risultato di questo lavoro è il bel libro Con le vostre chiavi – Storie di imprese significanti, a cura di Alessandro Cinquegrani (Kellermann 2016). Cinque racconti del cuore delle aziende che vanno al di là dei freddi numeri dei bilanci o degli slogan commerciali.

Con le vostre chiavi

Custom text

«L’impresa significante è una società di persone prima che di capitali» sostiene Carlo Bagnoli, del dipartimento di Management di Venezia, ed è proprio alle persone che lo storytelling deve parlare. Per individuare il significato dell’impresa, Alessandro Cinquegrani riscopre gli archetipi junghiani e cura per la sua opera cinque storie – accomunate dal tema del sogno – a cui è affidato il compito di rinnovare lo storytelling.

In apertura Investimento di memorie di Lara Toffoli è la storia di una giovane artista che, nonostante l’incomprensione dell’anziano nonno, invita gli abitanti del paese a consegnarle le chiavi che custodiscono i segreti di una vita. L’opera d’arte che intende realizzare simboleggia la conservazione della memoria storica ma rappresenta anche un atto di fiducia, pari a quello che ogni giorno compiono i risparmiatori di FriulAdria.

Attraverso il racconto di un colloquio di lavoro vissuto come l’ascesa di una montagna, Federico Rigamonti, nel suo Oltre la porta, descrive invece l’importanza che la qualità riveste per l’industria di forni professionali Unox. La terza azienda narrata è Nice, gruppo internazionale dedito alla Home Automation che racchiude in sé una doppia anima, una artigianale e una imprenditoriale. Nel racconto Cielo aperto di Erica Bellia questa dicotomia è espressa nel dialogo tra padre e figlio, novelli Dedalo e Icaro che con un paio di ali provano a fuggire dal labirinto.

La scelta del passeggino da comprare è al centro di Attesa (im)mobile di Massimiliano Cappello, testimonianza dell’esperienza di Inglesina e simbolo della necessaria armonizzazione che a un certo punto devono trovare conflitti generazionali e sogni giovanili. Infine, il giovane dandy protagonista di 1840 di Nicola Benetton vive in un passato stereotipato, in cui però emergono gli stessi valori che contraddistinguono la pasticceria Loison di Vicenza.

Cinque storie come altrettanti pezzi di letteratura che, come scrive Cinquegrani, è «straordinariamente viva e vitale (…) a lei il compito di creare storie, a lei il compito di raccontare, anche le imprese».

Contattaci
per capire come possiamo aiutare te o il tuo team