Bedin Galvanica, la sostenibilità come fondamento

Bedin Galvanica, la sostenibilità come fondamento

Argomento: Competenze

Contents: 

Custom text

Da oltre 10 anni  Bedin Galvanica a Vicenza coesiste in modo armonioso con l’Oasi di Casale, area naturalistica di 30 ettari del WWF   – e con la sede Arpav a pochi metri di distanza: merito di una visione da sempre molto attenta alla sostenibilità, che fa di quest’azienda una realtà unica nel panorama nazionale.

 

A conferma di questo impegno, nei giorni scorsi un nuovo importante riconoscimento, con l’assegnazione a Bedin Galvanica del premio Compraverde Veneto, nella categoria “Miglior processo o tecnologia per lo sviluppo sostenibile”.

 

GLI INVESTIMENTI NEL 4.0

 

Nello specifico, sono stati premiati i cospicui investimenti in chiave 4.0, volti a annullare l’impatto ambientale della presenza di un’azienda che opera in ambito chimico, situata in un contesto così significativo dal punto di vista naturalistico: gli impianti sono dotati di molteplici vasche sensorizzate per poterne regolare e monitorare il funzionamento e la temperatura, anche in ottica di risparmio energetico, e per rilevare in modo automatico eventuali malfunzionamenti. L’azienda è inoltre dotata di un circuito di riutilizzo delle acque di processo che garantisce un risparmio di 400mila litri al giorno, cui si associa un impianto di illuminazione a led per contenere i consumi energetici oltre ad avanzati impianti di abbattimento delle emissioni. Forte anche l’attenzione all’abbattimento dell’impatto acustico: l’azienda rispetta pienamente i parametri molto più restrittivi di quelli di un normale area industriale dettati proprio dalla vicina presenza dell’oasi WWF.

 

Non solo: l’azienda, che produce finiture galvaniche preziose per accessori della moda,  si avvale di fornitori che rientrano nel circuito virtuoso della PRSL E MSRL List, lista nata dalla forte sensibilizzazione di Greenpeace per garantire l’assenza di sostanze tossiche nel prodotto offerto al consumatore finale.

 

 

LE CERTIFICAZIONI

 

“La presenza dell’oasi - spiega Dott.ssa Stefania Bedin, che guida l’azienda con il padre Romolo e il marito Giulio Bevilacqua – per noi non ha mai rappresentato un limite, ma uno stimolo a migliorarci sempre sul fronte della sostenibilità, andando al di là di quelli che sono gli obblighi di legge”.

 

Una sfida che già dal 2012 ha portato l’azienda, supportata dalla consulenza di Niuko, a conseguire, unica fra le aziende galvaniche nel panorama nazionale, un  Sistema di Gestione Integrato Qualità, Ambiente e Sicurezza secondo le norme ISO 9001/2015, ISO 14001/2015, OHSAS 18001.

Contattaci
per capire come possiamo aiutare te o il tuo team