FONDIRIGENTI AVVISO 1/2022 – LE COMPETENZE MANAGERIALI PER “LA TRANSIZIONE RESILIENTE”

Loghi FONDIRIGENTI AVVISO 1/2022 –  LE COMPETENZE MANAGERIALI PER “LA TRANSIZIONE RESILIENTE”
Scadenza

-

Fondirigenti ha stanziato 7 milioni per l’Avviso 1/2022, indirizzati a supportare lo sviluppo delle competenze manageriali necessarie ad affrontare le grandi transizioni in atto e i repentini mutamenti economici che mettono in pericolo la competitività aziendale, accelerati dalla crisi pandemica e dalle crescenti tensioni internazionali.

L’Avviso finanzia due diverse modalità di Piani formativi aziendali:

  • il Piano aziendale Singolo;
  • il Piano aziendale Aggregato – minimo 3, massimo 6 aziende.

Saranno valutati con premialità i piani presentati da Piccole Imprese.

La formazione potrà vertere su una delle seguenti aree di intervento:

  1. Sostenibilità ambientale e sociale (+gestione sostenibile della fornitura)

Interventi formativi per supportare le imprese e i dirigenti nella transizione verde e responsabile verso un modello di crescita efficiente e sostenibile. Gli interventi potranno focalizzarsi sulla sostenibilità ambientale (intesa come uno sviluppo dell’impresa in grado di mantenere la disponibilità e la qualità delle risorse naturali senza compromettere l’equilibrio ambientale) e sulla sostenibilità sociale (intesa come il complesso di azioni aziendali che incidono soprattutto a livello giuridico, economico e culturale).

  1. Transizione digitale

Interventi formativi per supportare le imprese e i dirigenti nell’introduzione di nuove tecnologie digitali per innovare o riconvertire la propria organizzazione: dal governo dei dati all’innovazione dei processi produttivi e di vendita.

  1. Gestione dei rischi e delle crisi: energetica, finanziaria, della supply chain e della cybersicurezza

Interventi formativi per supportare le imprese e i dirigenti a reagire alle crisi inattese che caratterizzano il contesto attuale con strategie aziendali idonee a minimizzare l’impatto dei rischi, mantenere i margini e garantire al meglio la business continuity.

  1. Competenze per il cambiamento (learning agility)

Interventi formativi per supportare le imprese e i dirigenti nella gestione del cambiamento nelle modalità di lavoro e nella gestione delle risorse umane. Gli interventi dovranno essere orientati alla diffusione di una cultura aziendale volta alla flessibilità, al potenziamento di nuove competenze manageriali, ad una maggiore responsabilizzazione ed orientamento al risultato dei lavoratori, all’introduzione di strumenti per monitorare e analizzare le performance del personale.

  1. Le competenze dei giovani leader (Employee Journey: talent attraction & retention)

Interventi formativi per supportare le imprese e i dirigenti nell’acquisizione delle competenze necessarie (manager formatori) per gestire in modo efficace l’inserimento e lo sviluppo professionale dei neo-dirigenti in azienda e per creare un contesto aziendale favorevole affinché il talento venga valorizzato anche attraverso l’acquisizione di competenze per la formazione dei giovani manager, lo scambio intergenerazionale di competenze e la collaborazione con i sistemi formativi (scuola, università agenzie formative).

 

Presentazione e Scadenza

  • Adesioni entro 30/05
  • Presentazione piani: dal 16 maggio 2022 alle ore 12:00 del 16 giugno 2022 (termine unico).

 

Nell’ambito dell’avviso Niuko intende proporre i seguenti piani formativi aggregati: 

SOSTENIBILITA’AMBIENTALE IN AZIENDA: COMPETENZE MANAGERIALI PER IMPRESE SOSTENIBILI

Gli interventi formativi proposti intendono trasmettere al management dell’impresa competenze manageriali, gestionali, operative finalizzate a:

  • Quantificare gli impatti ambientali dei cicli produttivi e dei prodotti e indicazione dei potenziali interventi migliorativi per la loro riduzione;
  • Promuovere l’integrazione delle logiche di circolarità nelle strategie e nei modelli di business delle imprese;
  • Diffondere la diffusione della cultura del miglioramento continuo della prestazione energetica delle imprese, in ottica di trasformazione green;
  • Diffondere l’impiego di strumenti di certificazione ambientale ed etica
  • Rafforzare la capacità strategica di definire nuove strategie di comunicazione sia verso l’interno sia verso l’esterno relativamente alle implicazioni ambientali e sociali delle proprie attività, prodotti e servizi.
  • Adottare modelli e sistemi di gestione aziendale sviluppati su specifiche esigenze per integrare i disciplinari di produzione con le migliori pratiche di gestione ambientale al fine di ottimizzare le filiere in termini di riduzione dei consumi idrici, miglioramento dell’efficienza energetica e dell’uso di energia rinnovabile, riduzione dei rifiuti prodotti e delle emissioni climalteranti;
  • Revisionare i processi in ottica di digitalizzazione e green governance.

 

LA VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE DI SOSTENIBILITA’ DEI FORNITORI PER MIGLIORARE LA RESILIENZA E TRASPARENZA DEL BUSINESS

La proposta formativa, articolata su più moduli della durata complessiva di 64 ore, da realizzarsi in modalità aziendale, intende fornire approfondimenti teorici e pratici su come sia possibile operativamente gestire in modo sostenibile la propria catena di fornitura, quali siano gli strumenti per farlo, quali le sfide e le opportunità connesse ad un investimento dell’impresa in tale ambito.

Saranno trasmesse competenze manageriali, gestionali, operative finalizzate a:

  • Illustrare la nozione di approvvigionamento responsabile
  • Comprendere le indicazioni della Norma ISO 20400 e dei principali standard internazionale di riferimento (es. SA8000®, SMETA, BSCI, GSCP, etc.)
  • Fornire gli strumenti di base per la pianificazione/implementazione del sistema di monitoraggio nella catena di fornitura
  • Analizzare le principali modalità di atura dei rischi nella catena di fornitura
  • Identificare alcuni criteri per la valutazione delle performance di sostenibilità dei fornitori
  • Introdurre il concetto di progettazione sostenibile degli acquisti
  • Analizzare le principali modalità di coinvolgimento e aspettative dei fornitori

 

SOSTENIBILITA’ SOCIALE: LEVA STRATEGICA PER AUMENTARE PERFORMANCE E BENESSERE DELLE RISORSE UMANE

La proposta formativa, articolata su più moduli della durata complessiva di 64 ore, da realizzarsi in modalità aziendale, intende trasmettere al Dirigente competenze manageriali finalizzate a sostenere la strategia di sostenibilità sociale a livello corporate attraverso l’impiego di processi e strumenti di gestione delle risorse umane orientate a favorire il miglioramento delle condizioni di lavoro dei dipendenti, del loro benessere psicofisico, del loro senso di appartenenza all’organizzazione, delle performance e de clima aziendale, etc.

  • Proporre un approfondimento su Agenda 2030 e gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile e sulle principali modalità e strumenti per l’implementazione e il monitoraggio di politiche e pratiche aziendali a supporto del loro raggiungimento;
  • Definire strategie aziendali di sostenibilità sociale orientate a favorire il miglioramento delle condizioni di lavoro, del benessere organizzativo, del clima aziendale, etc.
  • Illustrare gli strumenti più diffusi per la gestione responsabile delle risorse umane: Standard Valore Sociale, Linee guida ISO 26000, Norma SA8000®, il Bilancio Sociale
  • Trasmettere competenze manageriali per la progettazione e implementazione di piani di welfare integrati con i sistemi di compensation & benefit, coerenti con le politiche del personale e i valori del benessere organizzativo;
  • approfondire il tema del Diversity & Inclusion Management con l’obiettivo di individuare politiche aziendali e buone pratiche per valorizzare la diversità presente in azienda nelle sue varie dimensioni in un’ottica di sostenibilità sociale;
  • comprendere come implementare un approccio proattivo e strutturato allo stakeholder engagement e approfondire l’utilizzo di metodologie e tecniche di coinvolgimento.

 

LEARNING AGILITY: COMPETENZE MANAGERIALI PER IMPRESE CHE CAMBIANO

La proposta formativa, articolata su più moduli della durata complessiva di 64 ore, da realizzarsi in modalità aziendale, intende trasmettere al Dirigente competenze manageriali finalizzate ad adottare un atteggiamento di learning agility per:

  • Accompagnare l’impresa verso nuovi obiettivi, intraprendendo la strada dell’innovazione e del cambiamento
  • migliorare le proprie e altrui performance, valutando correttamente gli errori, definendo piani di sviluppo
  • affrontare le sfide e raggiungere gli obiettivi in modo autonomo e attraverso il team
  • assumere il giusto atteggiamento con collaboratori interni ed esterni
  • disinnescare abitudini consolidate, attraverso una maggiore flessibilità
  • imparare dalle esperienze passate, proprie e altrui, al fine di affrontare il cambiamento in modo proattivo.

 

LE SFIDE DELL’INTERGENERAZIONALITA’ NEL “YOUNG LEADER” JOURNEY

La proposta formativa, articolata su più moduli della durata complessiva di 64 ore, da realizzarsi in modalità aziendale, intende supportare i Dirigenti di imprese aderenti a Fondirigenti nell’acquisizione delle competenze manageriali necessarie per garantire ai neo-dirigenti e ai giovani manager una employee experience & engagement efficace:

  • rendendo il workplace aziendale un luogo di inclusione generazionale al fine di trasmettere e veicolare valori e cultura aziendale attrattiva per le nuove generazioni;
  • creando un contesto aziendale favorevole affinché il talento dei giovani manager venga valorizzato anche attraverso lo scambio intergenerazionale di competenze e la collaborazione con i sistemi formativi (scuola, università agenzie formative);
  • sostenendo l’engagement dei giovani manager attraverso la conoscenza delle dinamiche, strumenti e aspettative generazionali al fine di costruire una strategia di comunicazione intergenerazionale di ingaggio efficace.

 

Per maggiori info e per aderire:

Susanna Casellato
Progettazione
+39 0444 1757711
+39 340 1164568
susanna.casellato@niuko.it

Richiesta informazioni