Formazione Formatori sicurezza – corso base (dm 6 marzo 2013)

Data inizio e modalità

Su richiesta

Durata

24 ore

Obiettivi


Il DM 06 marzo 2013 definisce i requisiti obbligatori minimi che deve possedere un formatore per effettuare docenze in materia di salute e sicurezza. Tra questi particolare attenzione viene posta alla necessità di possedere adeguate competenze didattiche e di comunicazione. Il corso “formare formatori” di 24 ore garantisce ai tecnici esperti in materia di salute e sicurezza di acquisire il titolo di “formatore sicurezza” e quindi di poter effettuare docenze nell’ambito delle aree tematiche di specifica competenza. In particolare il percorso intende: - individuare i principali aspetti che favoriscono l’apprendimento e il cambiamento di un pubblico adulto; - far acquisire strumenti per progettare l’intervento formativo sia a livello di scaletta e contenuti sia a livello di metodologie didattiche; - fornire modelli di comunicazione in pubblico per gestire in modo ottimale se stessi, ogni tipologia di uditorio (grandi e piccoli gruppi) ed il tempo a disposizione così da rendere il processo formativo maggiormente efficace; - sviluppare la capacità di attrarre l’attenzione dell’uditorio gestendo al meglio il linguaggio verbale e non verbale; - far acquisire gli strumenti per gestire eventuali situazioni difficili o conflittuali.

Destinatari


Il corso è rivolto a datori di lavoro, dirigenti, preposti, RSPP, RLS, consulenti tecnici e a tutti coloro che intendono diventare “formatori in materia di sicurezza” o perfezionare le proprie capacità didattiche.

Programma


- Il processo di apprendimento: specificità dei modelli di apprendimento degli adulti - Le fasi del processo formativo - La progettazione di massima e di dettaglio - Tecniche di public speaking - Il patto formativo e il monitoraggio del clima e delle dinamiche d’aula Il corso applica una metodologia pratico/esperienziale: l’approccio teorico è costantemente arricchito ed integrato da attività pratico-esperienziali, volte a favorire l’analisi delle modalità e degli stili dei partecipanti. Le giornate d’aula saranno quindi strutturate in modo tale da alternare sessioni di lavoro pratiche a brevissime sessioni di ripasso teorico. Alcune esercitazioni/attivazioni saranno mutuate da esercizi e tecniche che provengono dal mondo teatrale, connessi con l’uso del corpo, l’utilizzo della voce, la comunicazione non verbale, ed andranno a stimolare la capacità di ciascun partecipante a mettersi in gioco davanti ad un pubblico e ad allontanarsi, quanto più possibile, dalle “zone d’ombra” del proprio stile comunicativo.

Richiesta informazioni